SNAMI Messina
via G. Natoli n. 103 - 2° piano
98123 - Messina
Tel. e fax 090 6413284
PEC: messina@pec.snami.org
Sabato, 20 luglio 2019
HomeOrganigrammaStatuto
 
 
 
 
© 2006 SNAMImessina.it


COSTITUITA UNA COMMISSIONE PER RIMODULARE IL SERVIZIO EMERGENZA SANITARIA 118 IN SICILIA, I SINDACATI DEI MEDICI NON CI SONO. LO SNAMI DIFFIDA LA REGIONE
22.10.2009 - AL Presidente della Regione
Palermo
All’Assessorato Regionale alla Sanità
Palermo
Al Presidente Assemblea Siciliana
Palermo
Al Presidente VI Commissione Sanità
Regione Sicilia
Palermo
Al Dr. Bernando Alagna
Responsabile Regionale 118
Assessorato alla Sanità
Palermo
Loro sedi

Oggetto: illegittima costituzione Comitato Regionale per l’emergenza sanitaria.
Comportamento antisindacale.
Il sottoscritto, Dott. Antonino Grillo, nella qualità di responsabile regionale del settore Emergenza Territoriale del sindacato SNAMI, con la presente significa e chiede alle Autorità in indirizzo quanto segue.
A seguito dell’emanazione della L.R. n. 5 del 14.4.2009, concernente il riordino del Servizio Sanitario Regionale, è stato costituito un Comitato Regionale permanente per l’emergenza territoriale, presieduto, ai sensi dell’art. 24 della predetta legge, dall’Assessore Regionale alla Sanità e composto dai responsabili delle Centrali operative del servizio 118, dai Direttori Sanitari delle aziende sedi delle centrali operative, oltre che dai referenti provinciali per il servizio 118 individuati dai Direttori generali delle Aziende sanitarie che non siano sede di Centrali operative.
Di fatto, dalla composizione del citato Comitato sono stati esclusi i rappresentanti dei sindacati, ed in particolare dello SNAMI, OO.SS. maggiormente rappresentativa a livello regionale.
Tale determinazione è errata, illegittima e lesiva degli interessi generali e di categoria che tutela l’OO.SS. esponente.
Nella fattispecie è, infatti, ravvisabile un comportamento antisindacale da parte dell’amministrazione se si considera che l’art. 4 – p. 3 - dell’ACR per l’emergenza sanitaria territoriale, pubblicato sulla G. U. Regione Sicilia del 30.3.2007, tuttora vigente, prevedeva che entro tre mesi dall’entrata in vigore dell’ACR doveva essere istituito un tavolo tecnico permanente per la discussione delle problematiche del UES – 118, e lo studio dei nuovi modelli organizzativi dell’emergenza, i cui componenti di diritto andavano individuati nei direttori delle centrali operative, funzionari regionali dell’Assessorato alla sanità, e i medici dell’emergenza territoriale indicati dalle OO.SS. di categoria.
La partecipazione attiva delle OO.SS. agli organismi regionali, peraltro, viene espressamente prevista dalla stessa L.R. n. 5 del 14.4.2009, tanto che all’art. 4, p. 3, sancisce che le Associazioni di categorie maggiormente rappresentative, concorrono, nell’ambito delle loro competenze e con gli strumenti di cui alla vigente normativa, alla realizzazione delle finalità del servizio sanitario regionale.
Per quanto sopra esposto, si invitano le Autorità di cui in indirizzo a porre in essere ogni atto e provvedimento al fine di inserire, senza ulteriore indugio, nel costituito Comitato Regionale per l’emergenza sanitaria le figure così come previste dall’ACR del 2007, ed in particolare dei rappresentanti sindacali della scrivente OO.SS., con l’avvertimento che in difetto e trascorsi infruttuosamente gg. 10 a far data dalla ricezione della presente, si adiranno le vie legali a tutela degli interessi dello SNAMI e dei suoi iscritti.
Distinti Saluti.
Messina, lì 20-10-2009 Dr. Antonino Grillo
SNAMI - Messina | Informativa estesa sui cookie