SNAMI Messina
via G. Natoli n. 103 - 2° piano
98123 - Messina
Tel. e fax 090 6413284
PEC: messina@pec.snami.org
Venerdì, 27 aprile 2018
HomeOrganigrammaStatuto
 
 
 
 
© 2006 SNAMImessina.it


Convenzione SNAMI-MR RIGHT
20.03.2018 - PRESENTAZIONE AZIENDALE

Il progetto ABC (Anomalie Bancarie Creditizie) nasce nel 2015 come divisione commerciale consumer della Grandi Accordi s.r.l., già nota per l’analisi dei contratti di credito e la ristrutturazione dei debiti nel segmento Business.
Il nuovo interesse mostrato sul mercato dei privati, deriva dalla crescente attenzione da parte del consumatore verso i propri rapporti bancari, al fine di fare chiarezza sulle condizioni applicategli dalla banca sui finanziamenti accesi.
Questa rinnovata necessità di andare a superare le asimmetrie informative tra Cliente e Banca, si è tradotta in un sempre crescente numero di ricorsi presentati in ABF (Arbitro Bancario Finanziario). Si è infatti resa palese la possibilità di:
1) contestare il mancato rimborso dei ratei di costo non goduti, cioè la quota dei costi e premi assicurativi sostenuti in via anticipata all’accensione del finanziamento, relativamente a rapporti estinti ante termine (in prevalenza cessioni del quinto);
2) verificare le condizioni di tasso realmente applicate nel finanziamento (PUBBLICITA’ INGANNEVOLE);
3) verificare la regolarità delle clausole contrattuali (TRASPARENZA BANCARIA).
La difficoltà di redazione delle analisi tecniche e la complessa articolazione dei ricorsi stessi necessitano del supporto di professionisti specializzati in materia, sia sotto il profilo tecnico che sotto quello giuridico.
Con ABC ci poniamo l’obiettivo di fornire un servizio di consulenza anche a quei clienti che, fino ad oggi, non avevano avuto la possibilità di contestare le somme indebitamente trattenute dagli Istituti di Credito, siano esse Banche o Finanziarie, a causa dei costi iniziali da sostenere troppo elevati (perizie, parcelle…).
Con la nostra organizzazione aziendale, strutturata per a) prestare assistenza fin dalla prima fase di reclamo all’istituto di credito, per poi b) passare all’eventuale ricorso presso l’ABF ovvero c) procedere con la contestazione in sede giudiziale, riusciamo a redigere degli studi di fattibilità gratuiti e garantire la successiva azione di recupero in tempi brevi ed a prezzi assolutamente competitivi.
Siamo talmente sicuri della qualità delle nostre analisi e contestazioni che riusciamo ad operare con una logica di cosiddetta “SUCCESS FEE”, cioè richiedendo i nostri compensi solo A RISULTATO RAGGIUNTO, quindi facendo ottenere il rimborso SENZA ALCUNA SPESA INIZIALE.
(N.B.: I costi tecnici e legali di formulazione delle contestazioni per il recupero dei ratei di costo non goduti su Cessioni del quinto dello stipendio e Deleghe di pagamento, estinte ante termine o rinegoziate, sono completamente a nostro carico in fase di istruttoria).
I RISULTATI FINORA OTTENUTI

Percentuale di clienti soddisfatti: 100 %
TUTTI I NS CLIENTI OTTENGONO UN RIMBORSO, SE DOVUTO

Percentuale clienti soddisfatti in fase di reclamo: 44 %
CON RIMBORSO OTTENUTO ENTRO 30 gg

Rimborso medio per singola contestazione: € 2.785,16
DATO AGGIORNATO AL 30/09/2016

Tempistica media per ottenimento rimborso: 47 gg
PIU’ RECLAMIAMO, PRIMA OTTENIAMO!

Sulla base di questi risultati vogliamo continuare a migliorarci e fornire ai nostri clienti un servizio di consulenza a 360 gradi, per guidarli nel superamento delle asimmetrie informative dietro le quali troppo spesso si mascherano le banche nei loro rapporti con i consumatori.

L’ABC della finanza famigliare comincia da una corretta informazione sui rapporti bancari e proprio su questa necessità si fonda il nostro impegno nell’informare, supportare e raggiungere gli obiettivi insieme ai nostri clienti.
Con il D.L. n. 193/2016 convertito con la Legge 225/2016 è stata introdotta la definizione agevolata (cosiddetta Rottamazione) delle Cartelle Esattoriali di Equitalia, emesse tra gli anni 2000-2016.
Tale norma prevede che i debitori possano estinguere il proprio debito con Equitalia senza dover corrispondere le sanzioni per intero (sia tributarie, sia contributive), gli interessi di mora (di cui all’art.30 comma 1 DPR 602/1973), le sanzioni e le maggiorazioni ( di cui all’art.27 comma 1 D.Lgs. 46/1999).
La “Rottamazione” potrà riguardare tutte le cartelle o solo parte di esse, a scelta del contribuente.
Entro il 31 Marzo 2017 il contribuente che intende aderire alla rottamazione, deve presentare apposita istanza ad Equitalia la quale comunicherà i conteggi entro il 31 maggio 2017 al contribuente determinando l’ammontare complessivo delle somme dovute ed inviando i relativi bollettini di pagamento
Tale beneficio è concesso solo a fronte di un pagamento integrale del debito risultante o in unica soluzione oppure dilazionato in massimo 21 mesi, con 5 rate, le cui prime 3 devono corrispondere al 70% delle somme da versare nel 2017 e le ultime due, pari al 30% nel 2018.
Il servizio offerto dalla Esdebitami Srl SB permetterà al cliente, attraverso l’analisi degli estratti di ruolo delle cartelle, di ricevere in massimo 72 ore (senza dover attendere quindi il 31 maggio 2017 come indicato da Equitalia) uno studio di fattibilità che riguarderà i seguenti punti:
convenienza economica per il cliente alla rottamazione, con verifica degli importi effettivi da versare in caso di rottamazione;
– verifica tecnico- legale sulla eventuale illegittimità delle cartelle notificate in quanto alcune somme potrebbero non essere dovute;
– eventuale impugnazione delle cartelle per richiederne l’annullamento definitivo con la possibilità di abbattere notevolmente il debito.
Per approfondire...
SNAMI - Messina | Informativa estesa sui cookie