SNAMI Messina
via G. Natoli n. 103 - 2° piano
98123 - Messina
Tel. e fax 090 6413284
PEC: messina@pec.snami.org
Mercoledì, 3 giugno 2020
HomeOrganigrammaStatuto
 
 
 
 
© 2006 SNAMImessina.it


LO SNAMI REGIONALE SETTORE C.A. diffida al direttore della centrale operativa 118 di Catania...
24.01.2013 - REGIONE SICILIA
Via Abruzzi 37 - tel / fax 091/513393
90144 PALERMO
Tel / fax 091/513393
E-mail: SNAM0000@sindacatosnami.191.it
URL: http://snamipa2.interfree.it/index,htm
Web:SNAMI MESSINA.IT
Tel e Fax 0906409929



Messina 15-01-2013​Al Direttore della Centrale Operativa di Catania

Epc al Direttore Generale ASP 7 di Ragusa

Epc All’assessore Regionale della Salute
​Palermo​
Oggetto: Utilizzo improprio da parte della centrale operativa di Catania dei medici di continuità assistenziale della Provincia di Ragusa per trasporti in ambulanza non medicalizzata. Diffida dello SNAMI.

Egregio Direttore di Centrale,
numerosi medici di continuità assistenziale della provincia di Ragusa, lamentano il fatto che è consuetudine, della centrale di cui Lei è il direttore, utilizzare impropriamente il servizio di continuità assistenziale per il trasporto in ambiente ospedaliero degli assistiti con ambulanze non medicalizzate del tipo MSAB e MSB pur essendoci nel territorio i medici dell’emergenza essendo stati espletati i concorsi per assegnazione incarichi di medico emergenza vedi GURS n° 13 23-07-2007 e GURS n° 8 DEL 18-02-2011.
Le vorrei ricordare che la continuità assistenziale assicura le prestazioni sanitarie non differibili ai cittadini residenti nel territorio afferente alla sede di servizio ART. 67 comma 1 ACN 2006/2009 e se ne ravvisa la necessità deve allertare il servizio di emergenza territoriale per l’intervento del caso art. 67 c.11 ACN 2006/2009 vigente .
Inoltre secondo l’art. 62 c.7 ACN 2006/2009 nell’ambito degli accordi regionali, per garantire la massima efficienza del territorio si possono prevedere dei meccanismi di operatività sinergica tra il servizio di continuità assistenziale e quello di emergenza sanitaria territoriale non certo di sostituzione del medico dell’emergenza che è invece quello che richiede puntualmente al medico di continuità assistenziale la centrale operativa da Lei diretta.
Lei sa benissimo che non basta un medico qualsiasi a comporre un equipaggio di ambulanza tipo MSA, in quanto bisogna avere svolto dei corsi professionali e avere il titolo di formazione in emergenza territoriale .
Invece la Centrale Operativa di Catania troppo spesso intima ai medici di continuità assistenziale(sprovvisti della preparazione e dei titoli per potere assistere il paziente con le dovute cognizioni all’interno di un mezzo dell’emergenza non medicalizzato) di salire sulle ambulanze tipo MSB(non medicalizzata) per i codici rossi, così facendo contravvenendo alle linee guida Nazionali e Regionali.
Pertanto desidero evidenziarle che quanto sopra, mettendo a rischio la salute dei pazienti che sarebbero assistiti da medici non idonei all’assistenza sanitaria in un mezzo di soccorso di cui non conoscono ne l’equipaggiamento ne la dotazione dei presidi eventualmente presenti, potrebbe essere fonte di problematiche medico legali anche per il medico di CA che inoltre potrebbe essere chiamato a rispondere di interruzione di pubblico servizio per abbandono della sede di lavoro.
Si rammenta inoltre qualora ce ne fosse bisono che l’A.I.R. per la Continuità Assistenziale pubblicato nella GURS n°45 parte I del 15-10-2010 nella parte normativa asserisce in maniera incontrovertibile che il servizio di CA eroga prestazioni di assistenza medico ambulatoriale e domiciliare per la patologie acute e le riacutizzazioni di patologie croniche che non rivestono il carattere dell’emergenza.
Per quanto sopra si diffida la S.V. dal mettere in atto qualsivoglia tipo di provvedimento volto a utilizzare il medico di Continuità Assistenziale in maniera impropria e che non tenga conto delle linee guida del piano Sanitario Nazionale e dell’A.I.R. per la Continuità Assistenziale che sarebbero lesivi della dignità e dei diritti sia dei medici di C.A. che rappresento, sia dei cittadini che in qualità di medico assisto , declinano a Lei quale Direttore di Centrale Operativa 118 di Catania la responsabilità delle eventuali problematiche medico-legali insorgenti dal mancato rispetto di quanto sopra.

Sicuro di un celere riscontro alla presente,

La saluto cordialmente

Dott.Giancarmelo La Manna

Responsabile Regionale e Nazionale SNAMI Settore Continuità Assistenziale

Tel / fax 091/513393E-mail: SNAM0000@sindacatosnami.191.Web:SNAMI MESSINA.IT Tel e Fax 0906409929
SNAMI - Messina | Informativa estesa sui cookie