SNAMI Messina
via Abetone (Villa Lina) Is. 14/a Int. 11
98100 - Messina
Tel. e fax 090 9431316
Lunedì, 24 luglio 2017
HomeOrganigrammaStatuto
 
 
 
 
© 2006 SNAMImessina.it
Medici “Est” del 118 siciliano sul piede di guerra: «Da anni attendiamo il rinnovo del contratto di lavoro»
«Noi abbiamo cercato più volte dei contatti con l’assessore alla Sanità, Baldo Gucciardi, perché abbiamo un contratto scaduto da dieci anni e non riusciamo ad entrare a far parte della organizzazione del 118. Altri decidono per noi e non veniamo mai coinvolti nelle scelte inerenti al 118, come per la demedicalizzazione delle ambulanze e la chiusura dei Pte (Presidi territoriali di emergenza)- dichiara Marcello Savasta, medico di 118 addetto alla segreteria Snami- L’assessore ha rilasciato diverse dichiarazioni alle testate giornalistiche in cui dice che fino al 31 dicembre 2017 non si tocca nulla e questo che vuol dire? Di fatto il decreto resta e i sindacati hanno chiesto più volte un incontro ma non siamo mai stati convocati. Proprio a causa di questa mancata contrattazione, l’assessore è stato diffidato dall’avvocato Santi Delia. Quindi lo sciopero del 118 è sia di natura contrattuale sia strutturale».
  
Comunicati stampa
Si sono armati di fasce, magliette e cartelloni per urlare “Giù le mani dal 118”, i medici del servizio territoriale sanitario siciliano che sono entrati in stato di agitazione. Le motivazioni sono molteplici, in particolare però, come si legge nella nota emessa dai sindacati, chiedono la riapertura delle trattative regionali a tutela della dignità professionale di tutti i medici Est 118 e a salvaguardia dei livelli assistenziali (Lea) per i cittadini dell’emergenza – urgenza sanitaria. Se a queste richieste non sarà fornita una risposta positiva i medici entreranno in sciopero. «Noi abbiamo cercato più volte dei contatti con l’assessore alla Sanità, Baldo Gucciardi, perché abbiamo un contratto scaduto da dieci anni e non riusciamo ad entrare a far parte della organizzazione del 118. Altri decidono per noi e non veniamo mai coinvolti nelle scelte inerenti al 118, come per la demedicalizzazione delle ambulanze e la chiusura dei Pte (Presidi territoriali di emergenza)- dichiara Marcello Savasta, medico di 118 addetto alla segreteria Snami- ......
Il testo prevede che in presenza di un disturbo che il lavoratore ritiene invalidante ma passeggero, sarà il paziente stesso, sotto la sua esclusiva responsabilità, ad autocertificarlo. Dallo Snami si fa notare come vi siano lievi patologie, come il mal di testa o la diarrea, la cui diagnosi non può che essere fatta sulla base di sintomi clinicamente non obiettivabili e in tal senso un'auto-attestazione sarà utilissima.
Il disegno di legge Romani che prevede l'autocertificazione del lavoratore per la malattia dei primi tre giorni continua a far discutere e aumentano le voci in disaccordo nella medicina di famiglia in particolare per la parte che attribuisce al Mmg un ruolo nel trasmettere la scelta del paziente. «Salutiamo positivamente questa possibilità che auspichiamo da sempre, già in vigore in altri paesi europei e oggetto di battaglie sindacali del nostro sindacato» premette Angelo Testa, presidente nazionale dello Snami. «Dovrebbe però essere scontato che non dovrà essere il Medico a trasmettere questa "autodeterminazione del paziente" ad assentarsi dal lavoro come la proposta di legge indica senza equivoci. Il Disegno di Legge incide poi, ridimensionandole, sulle pene ai medici, anche per porre rimedio ad alcune contraddizioni ed eccezioni di incostituzionalità rilevate nella Legge Brunetta» continua Testa. «Ci sono lievi patologie, come il mal di testa o la diarrea, la cui diagnosi non può che essere fatta sulla base di sintomi clinicamente non obiettivabili e in tal senso un'auto-attestazione sarà utilissima, ma nessuno si azzardi a pensare che il medico diventi il "trasmettitore di dati" all'Inps per conto terzi».
21 GIU - Fimmg, Smi e Snami annunciano una piattaforma comune per il nuovo Acn dell'emergenza sanitaria territoriale. L'annuncio dopo l'intersindacale che si è tenuta a Roma presso la sede nazionale dello Snami. Ecco i punti più significativi attorno ai quali si svolgeranno i lavori delle delegazioni: 1) modello organizzativo unico nazionale a garanzia dei Livelli Essenziali d'Assistenza, orientato all'integrazione della gestione dell'urgenza sanitaria territoriale con quella intraospedaliera , secondo percorsi condivisi nella logica delle moderne reti assistenziali e della Clinical Governance. 2) Centralità della figura del medico dell'emergenza sanitaria nel soccorso sanitario avanzato a garanzia del mantenimento e dello sviluppo di elevati standard assistenziali, tecnologici e di eccellenza professionale. 3) Definizione giuridica del ruolo e dei compiti dei medici del sistema 118 nell' organizzazione, gestione e governo dei percorsi assistenziali dell'emergenza sanitaria dal territorio all'ospedale, compresi gli eventi maggiori e le catastrofi. 4) Definizione degli organici del personale medico e delle tecnologie, necessarie a garantire la qualità dell'assistenza anche in relazione all'aumento dei servizi e prestazioni richieste al sistema 118 dai processi di razionalizzazione e riconversione dei sistemi sanitari regionali. 5) Contrasto alla precarietà degli incarichi nell'emergenza sanitaria territoriale. Accesso alla professione ed adeguato piano di formazione permanente in relazione alla multidisciplinarietà dell'attività professionale. 6) Maggiori garanzie e tutele per i medici in relazione a: contributi previdenziali, malattia e infortuni, gravidanza, ricollocazione inidonei, periodo annuale di ristoro psicofisico, tutele assicurative professionali e peritali.
PALERMO – Si percepisce grande soddisfazione nelle parole con cui Paolo Aloi, responsabile regionale SNAMI per il 118, ha appena annunciato i risultati dell’incontro da poco conclusosi con l’assessore alla salute, On. Baldassaree Gucciardi. La delegazione SNAMI, composta oltre che da Aloi anche da Giorgio Giuffrè, responsabile provinciale SNAMI 118 di Messina, Piero Biondo, segretario regionale dello SNAMI, e Antonino Grillo, addetto stampa dell’esecutivo nazionale, ha incontrato stamane alle 11:30 l’assessore alla salute. «Abbiamo constatato con grande soddisfazione la piena disponibilità dell’assessore ad affrontare e risolvere le problematiche del 118 siciliano – ha dichiarato Aloi ......
Campagna permanente SNAMI contro luso dellalcol da parte degli adolescenti
Le altre News
14.06.2017 - Prodotta oggi la richiesta di inserimento attività didattica inerente ad argomenti di emergenza sanitaria territoriale all’interno del percorso formativo dei medici iscritti al Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale.
16.05.2017 - Aggressione al medico di turno presso la guardia medica di Graniti. Una collega subisce atti di violenza da paziente. Reazione dello SNAMI che oltre a esprimere sconcerto propone misure urgenti da adottare a tutela di chi di notte e in solitudine lavora sul territorio.
17.04.2014 - E’ pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 85 dell’11 aprile la circolare della Funzione pubblica n. 2/2014 che indica la possibilità di autocertificazione – con tanto di modulo prestampato da compilare – per i dipendenti pubblici che si assentano dal posto di lavoro per sottoporsi ad esami clinici, visite specialistiche o terapie. Possono altresì auto certificare la presenza a trattamenti o esami ciclici per i quali hanno già presentato la certificazione medica che ne indica il calendario. Tutto ciò non significa ovviamente che possano auto certificare l’assenza dal lavoro senza certificato medico.
17.04.2014 - E’ pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 85 dell’11 aprile la circolare della Funzione pubblica n. 2/2014 che indica la possibilità di autocertificazione – con tanto di modulo prestampato da compilare – per i dipendenti pubblici che si assentano dal posto di lavoro per sottoporsi ad esami clinici, visite specialistiche o terapie. Possono altresì auto certificare la presenza a trattamenti o esami ciclici per i quali hanno già presentato la certificazione medica che ne indica il calendario. Tutto ciò non significa ovviamente che possano auto certificare l’assenza dal lavoro senza certificato medico.
16.12.2013 - Conservare il rapporto duale medico-paziente a tutela del Ssn e delle buone cure ai malati. Mentre per quanto riguarda gli studi medici, essi “devono continuare ad essere presenti capillarmente nel territorio”. Dal 24 gennaio il sindacato lancerà la sua manifestazione per un 'medico di medicina generale non sostituibil
Avvisi e comunicazioni sindacali
Tipologia: Determine Numero progressivo: 8196/2017 Denominazione: Determina n. 6024 del 18/07/2017 del BS Oggetto: LIQUIDAZIONE E PAGAMENTO DELLE COMPETENZE ED INDENNITÀ AI MEDICI TITOLARI E SOSTITUTI DI CONTINUITA’ ASSISTENZIALE , MESE DI GIUGNO 2017 € 1.791.142,69 Data di pubblicazione: dal 23/07/2017 al 07/08/2017
Tipologia: Determine Numero progressivo: 8197/2017 Denominazione: Determina n. 6025 del 18/07/2017 del BS Oggetto: LIQUIDAZIONE E PAGAMENTO DELLE COMPETENZE ED INDENNITÀ AI MEDICI TITOLARI E SOSTITUTI DI EMERGENZA SANITARIA TERRITORIALE MESE DI GIUGNO 2017 € 1.092.075,92 Data di pubblicazione: dal 23/07/2017 al 07/08/2017
Venerdì, 21 Luglio 2017 Si rende noto che la Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n.30 del 21 luglio 2017 - Supplemento Ordinario n.25, ha pubblicato il decreto del 28 giugno 2017 che approva, in via provvisoria, le graduatorie regionali relative ai settori di assistenza primaria, continuità assistenziale ed emergenza sanitaria territoriale, valide per l'anno 2018, redatte secondo i criteri di cui all’accordo collettivo nazionale di medicina generale 29 luglio 2009.
Venerdì, 21 Luglio 2017 Si rende noto che la Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana n.30 del 21 luglio 2017 - Supplemento Ordinario n.25, ha pubblicato il decreto del 28 giugno 2017 che approva, in via provvisoria, le graduatorie regionali relative ai settori di assistenza primaria, continuità assistenziale ed emergenza sanitaria territoriale, valide per l'anno 2018, redatte secondo i criteri di cui all’accordo collettivo nazionale di medicina generale 29 luglio 2009.
Tipo atto: determina LIQUIDAZIONE E PAGAMENTO DELLE COMPETENZE ED INDENNITÀ AI MEDICI TITOLARI E SOSTITUTI DI EMARGENZA SANITARIA TERRITORIALE MESE DI MAGGIO 2017 € 1.145.579,59 5314/DG 20/06/2017 Delibera/Determina
Rassegna stampa (in coll. con MEDPress.it)
Affiliazione al portale AssoIntesa (sito esterno)...

SNAMI - Messina | Informativa estesa sui cookie