SNAMI Messina
via Abetone (Villa Lina) Is. 14/a Int. 11
98100 - Messina
Tel. e fax 090 9431316
Martedì, 12 dicembre 2017
HomeOrganigrammaStatuto
 
 
 
 
© 2006 SNAMImessina.it
SNAMI
Sindacato Nazionale Autonomo Medici Italiani
Emergenza sanitaria
118 e lavoro usurante. Lo Snami ci riprova Riconoscere il lavoro notturno come usurante è corretto ed opportuno...
21.11.2017
OGGETTO: Da www.medpress.it
ROMA - I medici del 118 sono lavoratori che prestano la loro attività secondo un sistema di turnazione che prevede turni notturni per un numero minimo di giorni lavorativi pari se non superiori a 84 per anno. L’impegno professionale e la particolare tipologia del servizio, assicurato prevalentemente su mezzi mobili, all'aperto, e in qualsiasi condizione climatica, ambientale e ad alta intensità lavorativa e stressogena, è tale da determinare un aumento del rischio generico e specifico connesso col forte stress psicofisico, oltre ad un rischio semispecifico a contrarre malattie infettive.
Queste le precondizioni annotate dallo SNAMI, che con un documento firmato dal presidente nazionale dello Snami, Angelo Testa, e dal responsabile nazionale di settore, Vito D’Angelo, e indirizzato alla Presidenza del Consiglio, al Ministro della Salute, al Ministro dell’Economia e delle Finanze e al Ministro del Lavoro, viene chiesta in favore dei medici del 118 il diritto alla fruizione dei benefici contenuti nel D.Lgs 67/2011.
«Riconoscere il lavoro notturno come “usurante” – scrivono i sindacalisti dello SNAMI – è corretto ed opportuno in quanto esistono lavori che creano nel tempo differenziali di aspettativa di vita e della capacità di lavoro di cui il sistema previdenziale deve farsi carico, garantendo a tutti il diritto a una condizione di quiescenza in uno stato di salute soddisfacente ed una sicurezza economica equa».
Viene dunque chiesto un adeguamento normativo che tenga conto della situazione prospettata anche in favore dei medici convenzionati del servizio urgenza-emergenza del 118. «Attendiamo adesso la risposta dei soggetti che sono stati coinvolti in indirizzo – ha dichiarato Vito D’Angelo – e valuteremo le nostre azioni future».
SNAMI - Messina | Informativa estesa sui cookie