SNAMI Messina
via G. Natoli n. 103 - 2° piano
98123 - Messina
Tel. e fax 090 6413284
PEC: messina@pec.snami.org
Mercoledì, 3 giugno 2020
HomeOrganigrammaStatuto
 
 
 
 
© 2006 SNAMImessina.it
SNAMI
Sindacato Nazionale Autonomo Medici Italiani
Emergenza sanitaria
La continuità assistenziale non ha il compito di ospedalizzazione dei pazienti
12.02.2015
OGGETTO: da doctor 33
La continuità assistenziale non ha il compito di ospedalizzazione dei pazienti
A mente dell'art. 67 dell'A.C.N. di medicina generale, non rientra nei compiti del sanitario di guardia medica locale quello di assicurare il servizio di eventuale ospedalizzazione dei pazienti dai quali o nell'interesse dei quali egli viene contattato per motivi sanitari. Pertanto non può essere ritenuta ragionevole la mansione di "stimolatore per le vie brevi" del servizio "118" che, nel giudizio specifico, si è inteso attribuire al medico di continuità assistenziale in servizio ritenuto colpevole, anche in grado d'appello, del reato di rifiuto di un atto di ufficio (art. 328 c.p. , comma 1) per essersi rifiutato, secondo l'accusa, di eseguire una visita domiciliare. La Suprema Corte, nel ribaltare la pronuncia di condanna, ha in definitiva osservato che l'imputato, nell'esercizio della sua funzione di medico di continuità assistenziale (c.d. guardia medica), si è uniformato alle linee guida dettate dall'accordo collettivo nazionale di medicina generale (segnatamente con l'art. 67), operando con coscienza e accortezza professionali inapprezzabili per gli effetti di cui al contestato art. 328 c.p. , comma 1.
SNAMI - Messina | Informativa estesa sui cookie