SNAMI Messina
via G. Natoli n. 103 - 2° piano
98123 - Messina
Tel. e fax 090 6413284
PEC: messina@pec.snami.org
Mercoledì, 3 giugno 2020
HomeOrganigrammaStatuto
 
 
 
 
© 2006 SNAMImessina.it
SNAMI
Sindacato Nazionale Autonomo Medici Italiani
Emergenza sanitaria
SE ESSERE MEDICO VA’ TENUTO NASCOSTO. LA PROFESSIONE MORTIFICATA
05.08.2014
OGGETTO: Comunicato stampa
Vito D’angelo, responsabile nazionale Snami del 118 "Ho letto con attenzione il documento dell’agenzia regionale della Lombardia dell’emergenza urgenza che indica i percorsi che soccorritori medici e infermieri, volontari o dipendenti di associazioni, devono intraprendere sui mezzi di Soccorso di Base. Come Snami prendiamo le distanze da «una codifica» che mortifica i Medici che non «devono distinguersi dagli infermieri» e che «non devono qualificarsi e usare farmaci». Deontologia , responsabilità personale oltre il naturale buon senso ovviamente danno indicazione del contrario ed espongono il professionista a pesanti implicazioni di tipo legale". "Questa è la goccia che fa traboccare il vaso" sostiene Nino Grillo, dell’esecutivo nazionale e operatore del 118 "in un festival continuo di mortificazione del nostro comparto per cui occorre un applicativo nazionale che assicuri la parità contrattuale dal nord al sud e linee guida su protocolli terapeutici univoci da adottare in tutto il territorio nazionale oltre ovviamente indicazioni di comportamento omogenee. Lo Snami chiede un immediato tavolo di confronto con le istituzioni e si farà promotore di un’interpellanza parlamentare per tutelare medici e pazienti. Inoltre chiede alla FnomCeo di intervenire nei confronti dell’agenzia regionale della Lombardia dell’emergenza urgenza perché vengano cassate le disposizioni che penalizzano i sanitari e che contrastano palesemente con la Deontologia medica".
Addetto stampa nazionale
Dott. DOMENICO SALVAGO
addettostampanazionale@snami.org domenicosalvago@libero.ittel.3481403926-tel.3393608000
SNAMI - Messina | Informativa estesa sui cookie