SNAMI Messina
via G. Natoli n. 103 - 2° piano
98123 - Messina
Tel. e fax 090 6413284
PEC: messina@pec.snami.org
Mercoledì, 30 settembre 2020
HomeOrganigrammaStatuto
 
 
 
 
© 2006 SNAMImessina.it
SNAMI
Sindacato Nazionale Autonomo Medici Italiani
Guardia medica
Chiusura presidi di Continuità Assistenziale
21.12.2007
OGGETTO: Chiusura presidi di Continuità Assistenziale nella Regione Sicilia
Palermo, 21 dicembre 2007
Lo S.N.A.M.I. apprende da organi di stampa e da notizie via internet che l’assessore alla Sanità della Regione Sicilia Dr. La Galla cosi’ come i suoi predecessori in prossimità delle feste, in questo caso natalizie, delibera la chiusura di 18 presidi di Guardia Medica nella sola provincia di Messina a decorrere dal 1° gennaio 2008, cosi’ di seguito elencati:

ALI’ TERME
BARCELLONA ORETO
CAPRILEONE
CONDRO’
FALCONE
FRANCAVILLA
FRAZZANO’
FONDACHELLI
MOIO ALCANTARA
MONTAGNAR EALE
REITANO
ROCCAFIORITA
S.AGATA MILITELLO
S.TEODORO
SCALETTA
TORREGROTTA
VALDINA

Pertanto il Direttore Generale AUSL 5 MESSINA in ottemperanza alla suddetta delibera ha convocato oggi i Responsabili dei Distretti sanitari e i Sindaci piu’ rappresentativi dei distretti Provinciali, comunicando i presidi di Guardia Medica che verranno soppressi.
Tutto questo avviene nonostante il forte diniego da parte dei Sindacati di categoria e dei Sindaci,non tenendo conto della diminuzione dei livelli essenziali di assistenza (LEA) nei territori interessati,comportando un sovraccarico di prestazioni improprie nelle postazione di 118,che non possono per contratto sostituire il servizio di continuità assistenziale, e nei P.S. Ospedalieri;Inoltre tutto cio’ comporterà una ingente perdita di posti di lavoro a cui aspirano da tempo i medici ormai alla soglia dei 50 anni, per una inadempienza da parte della Regione nella pubblicazione delle zone carenti di C.A., così come più volte denunciato dallo S.N.A.M.I.
Pertanto il suddetto sindacato di Categoria continua lo stato di agitazione e proclama per i prossimi giorni una manifestazione a Palermo presso l’Assessorato alla Sanità con la partecipazione dei medici di C.A. di tutta la Regione, dei Sindaci e dei cittadini in difesa del diritto alla salute nei territori dove i presidi di C.A. sono ormai considerati centri di riferimento essenziali per la popolazione e dei posti di lavoro.
Inoltre lo S.N.A.M.I. non condivide i criteri di scelta che hanno portato all’individuazione delle sedi di C.A. da sopprimere, forse dettato dagli stringenti tempi imposti dall’Assessorato alla Sanità

Il Responsabile Regionale e Provinciale
SNAMI Continuità Assistenziale
Dott. Giancarmelo La Manna
SNAMI - Messina | Informativa estesa sui cookie